Jump to content
The World News Media

Domenica 24 luglio


Guest Nicole

Recommended Posts

  • Guest
Guest Nicole

La buona notizia che avete udito è stata predicata in tutta la creazione che è sotto il cielo (Col. 1:23)

Il greco comune, o koinè, contribuì a favorire il dialogo e l’unità tra le congregazioni dei primi cristiani. Il greco era parlato e capito da molti. Grazie a ciò, i servitori di Dio potevano comunicare con persone di ogni sorta, e questo contribuiva alla diffusione della buona notizia. Inoltre in Egitto degli ebrei avevano prodotto la Settanta, una traduzione in greco delle Scritture Ebraiche. La gente aveva familiarità con questa versione e i primi seguaci di Cristo la citavano spesso. Cosa impiegavano i cristiani per insegnare le Scritture nel ministero? All’inizio usarono rotoli di pergamena, ma erano ingombranti perché si dovevano arrotolare e srotolare e di solito erano scritti solo da un lato. Il Vangelo di Matteo da solo riempiva un intero rotolo. Poi però arrivò il codice, l’antenato del libro moderno, che era formato da pagine unite insieme. Un lettore poteva aprirlo e trovare facilmente un passo scritturale. w15 15/2 3:4, 11, 12

306.jpeg

Link to comment
Share on other sites


  • Views 293
  • Replies 0
  • Created
  • Last Reply

Popular Days

Posted Images





×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Service Confirmation Terms of Use Privacy Policy Guidelines We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.